Il segno delle esposizioni nazionali e internazionali nella memoria storica delle città

Padiglioni urbani e segni urbani permanenti

EN This page is translated in English

Il presente numero di «Storia dell’urbanistica» si pone l’obiettivo di illustrare, con un taglio caratterizzato da un’ampiezza realmente notevole di contenuti tematici e critici, il capitolo delle esposizioni nazionali ed internazionali svoltesi, in Europa e al di fuori del vecchio continente, tra ottocento e novecento.

Un genere di manifestazioni che si sussegue pressoché ininterrottamente a partire da quella londinese del 1851, riconosciuta concordemente la prima alla quale possa attagliarsi la definizione di “esposizione universale”.

L’iniziativa di questo numero monografico può essere additata tra le poche cui possa essere riconosciuto, in concomitanza con l’EXPO 2015 (Milano I maggio – 31 ottobre 2015), l’intendimento di promuovere uno sforzo di riflessione sul valore storico ed urbanistico di tali appuntamenti, volto ad approfondirne il significato in termini di ascendenze, finalità e sviluppi, compiuto con l’intenzione di porre la manifestazione milanese odierna, e con essa le sue relazioni con l’urbanistica del capoluogo e del suo hinterland, al centro di un quadro sufficientemente preciso di riferimenti e confronti con quanto verificatosi, in analoghe circostanze, nel corso dell’età contemporanea.

Occorre prendere atto come, in occasione di EXPO 2015, l’affannoso tentativo di completarne in tempo i lavori, la consueta riduzione al minimo delle opere infrastrutturali inizialmente previste, le vicende giudiziarie che lo hanno pesantemente segnato, abbiano frustrato sul nascere – come verificatosi per quasi ogni altro evento internazionale organizzato dall’Italia negli ultimi decenni – qualsiasi interesse istituzionale a promuoverne presso il pubblico la comprensione del suo significato culturale, al pari di ogni altra riflessione resa possibile dalla conoscenza delle dinamiche legate alla celebrazione degli analoghi eventi di cui è punteggiata la storia più recente. […]

Editoriale di Ugo Soragni                            11-20

Prefazione di Alessandra Zarfati                             21-24

Stefania Aldini, Carla Benocci, Stefania Ricci, Ettore Sessa
Introduzione      25-30

TAVOLE 1-16                                   31-46

ITALIA – MILANO

Giusi Lo Tennero
La produttività al servizio della città: i padiglioni alimentari all’Esposizione Internazionale del Sempione di Milano del 1906 / Productivity at the service of the city: the food pavilions at the International Expo of Sempione, Milan 1906               47-60

TORINO

Cristina Cuneo
Gli spazi per la ristorazione, il loisir borghese e lo svago nelle Esposizioni torinesi (1805-1911) / Exhibitions in Turin (1805-1911): dedicated spaces for food, entertainment and bourgeois leisure             61-76

ROMA

Giada Lepri
Raffaele de Vico e il Giardino Romano dell’Esposizione Internazionale di Torino del 1928 / Raffaele de Vico and the Giardino Romano at the Universal Exposition in Turin in 1928   77-88

Clementina Barucci
L’Esposizione Romana delle opere di ogni arte eseguite pel culto cattolico nella certosa di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri (1870) / The Roman Exhibition of Catholic Art in the Charterhouse of St. Mary of the Angels and Martyrs (1870)          89-102

Federica Angelucci
Il Concorso nazionale di architettura per l’Expo del 1911: sistemazioni urbane e testimonianze edilizie nella zona d’espansione oltre il Tevere e nei Prati di Castello / The National Architecture Competition for the 1911 Expo: urban solutions and buildings in the area of expansion beyond the Tiber and Prati di Castello               103-118

Carla Benocci
Da Villa Giulia a Villa Lubin a Villa Tre Madonne: un luogo romano e internazionale dedicato all’agricoltura From Villa / Giulia to Villa Lubin and Villa Tre Madonne: a Roman and international site dedicated to agriculture            119-138

Elisabetta Cristallini
Dietro le quinte dell’E 42. Il concorso per il mosaico del Palazzo dei Congressi / Behind the scenes of the E 42. The contest for the mosaic of Palazzo dei Congressi                  139-156

Antonella Greco             
EUR 1953. La mostra dell’agricoltura / Eur 1953. The exhibition of agriculture      157-172

Alessandro Camiz
Modelli archeologici per il progetto nel paesaggio agricolo periurbano. Dagli orti holeari agli orti sociali nel Quinto Municipio, Roma / Archaeological models for the peri-urban agricultural landscape design. From the orti holeari to the allotment gardens in the Fifth Municipality, Rome         173-188

MACERATA

Monica Prencipe            
Territorio e innovazione all’Esposizione regionale di Macerata 1905 / Territory and innovation at the regional Exposition in Macerata in 1905            189-204

NAPOLI

Fabio Mangone
La Mostra d’Oltremare / The Overseas Exhibition             205-220

PALERMO

Laura Vella
L’incidenza urbana del “Piano di ampliamento della contrada Radali-Boscongrande” (1889) nel progetto di Ernesto Basile per l’Esposizione Nazionale di Palermo (1891-92) e modularità compositiva progettuale / The urban impact of the Expansion Plan for the Radali-Boscongrande Area (1889) in the design by Ernesto Basile for the National Exhibition in Palermo (1891-1892) and design composition modularity            221-238

Maria Teresa Marsala
Grandi Alberghi ed Esposizioni: gli eventi di Palermo (1891-1903) / Grand Hotels and Exhibitions: events in Palermo (1891-1903)          239-260

Eliana Mauro
La Prima Mostra Nazionale Agrumaria italiana del 1933 e Salvatore Caronia Roberti / The First National Citrus Agriculture Exhibition in 1933 in Italy and Salvatore Caronia Roberti’s work      261-274

EUROPA – BARCELLONA

Miguel Remolina
Barcellona e le esposizioni internazionali del 1888 e 1929. L’impronta sulla forma urbana / Barcelona and the international exhibitions of 1888 and 1929. Its imprint on the urban form               275-292

PARIGI

Laura Zanini
L’evoluzione storico-urbanistica dell’area delle Esposizioni Universali nella cartografia ed iconografia ottocentesca di Parigi / The historical and urban evolution of the Universal Expositions area in the nineteenth-century cartography and iconography of Paris             293-304

Dalila Nobile
Fra Tradizione e Nouvelle Architecture: i padiglioni per la ristorazione e l’alimentazione alla Exposition Universelle de Paris 1900 / Between Tradition and Nouvelle Architecture: pavilions for catering and nutrition at the Exposition Universelle de Paris 1900    305-322

Gemma Belli
Paris 1937. Exposition internationale des Arts et Techniques dans la Vie Moderne / Paris 1937. Exposition internationale des Arts et Techniques dans la Vie Moderne        323-340

NIZZA

Teresa Colletta
L’Esposizione Internazionale di Nizza del 1883-1884 e la perdita della sua memoria storica nella città contemporanea / The Nice International Expo in 1883-1884 and its lost legacy in the contemporary city   341-362

LIONE

Stefania Aldini 
La Cité moderne, l’igiene sociale e un sodalizio memorabile – l’Esposizione Internazionale Urbana del 1914 a Lione / The Cité moderne, social hygiene and a memorable partnership: the International Urban Exposition in 1914 in Lyon          363-378

BERLINO

Andrea Maglio
L’esposizione dell’Interbau 57 e il quartiere Hansaviertel a Berlino / The Interbau 57 Exhibition and the Hansaviertel District in Berlin               379-396

VIENNA

Diana Barillari
Max Fabiani e la Mostra dello Spirito a Vienna nel 1904 / Max Fabiani and the 1904 ‘Spiritus’ Exhibition in Vienna        397-410

PAESI EXTRAEUROPEI

Ettore Sessa
L’architettura dei padiglioni dell’alimentazione e della ristorazione nelle esposizioni dell’Oltremare del Secondo Imperialismo / The architecture of food pavilions in the overseas exhibitions during the Second Imperialism            411-434

TRIPOLI

Stefania Ricci
Alessandro Limongelli alla Fiera di Tripoli. Il Padiglione del Governatorato di Roma 1929 / Limongelli at the Tripoli Trade Fair. The Pavilion of the “Governatorato di Roma 1929”   435-452

NEW YORK

Elena Manzo
“Building The World of Tomorrow”. La New York World’s Fair del 1939 e la trasformazione della Corona Dumps / “Building The World of Tomorrow”. The New York Universal Exposition in 1939 and the Transformation of Corona Dump             453-474

SAN FRANCISCO

Francesca Domenici
Il Palace of Fine Arts e la PPIE di San Francisco. Panama-Pacific International Exposition del 1915: cosa resta di un’Expo / The Palace of Fine Arts and San Francisco’s PPIE. The 1915 Panama-Pacific International Exposition: the legacy of an Expo  475-492

Rosa Sessa
Marcello Piacentini e il mito della città italiana in America. La Cittadella Italiana all’Esposizione Internazionale di San Francisco del 1915 / Marcello Piacentini and the Legend of the Italian City in America. The Italian Village at the Panama-Pacific International Exposition in San Francisco in 1915          493-511

 

EN This page is translated in English

6-2014-storiadellurbanistica-expo

Il segno delle esposizioni nazionali e internazionali nella memoria storica delle città